Tipologie di procedimento

Assegno di maternità

Responsabile di procedimento: Ioniti Chiara
Responsabile di provvedimento: Bezzini Alessandro
Responsabile sostitutivo: Brancati Gianpaolo

Uffici responsabili

Servizio Politiche Sociali

Descrizione

Assegno di maternità

Assegno di maternità

Cosa è:
L’assegno di maternità è una misura di sostegno economico concesso dai Comuni ed erogato dall’INPS;

Destinatari:
Cittadine italiane, comunitarie ed extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno, che non beneficiano di un trattamento previdenziale della indennità di maternità;

Requisiti:
· il nucleo familiare non deve superare un determinato livello di reddito, valutato sulla base dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE)*, pari ad un valore annualmente rivalutato al 1° gennaio di ogni anno sulla base  dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati calcolato dall'ISTAT; l’assegno spetta nel caso in cui le risorse economiche del nucleo familiare siano pari o inferiori a tale livello. 

Per l’anno 2020 la soglia ISEE corrisponde a Euro 17.416,66.

*La certificazione ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente), introdotto con DPCM 159/2013 e modificato con L. 89/2016, si può ottenere gratuitamente presentandosi presso un Centro Autorizzato Assistenza Fiscale (C.A.A.F.)

Documentazione da presentare:
la domanda va presentata su apposito modulo entro sei mesi dalla data del parto o, in caso di affidamento preadottivo o di adozione senza affidamento, entro sei mesi dal momento dell’ingresso del minore nel nucleo;
In caso di adozione o di affidamento preadottivo, se il minore è italiano non deve superare i sei anni di età, se il minore è straniero non deve superare la maggiore età;

Si informa che, per evitare la duplicazione delle domande, le interessate che non fossero certe di possedere i requisiti previsti e intendessero richiedere cautelativamente entrambi gli assegni di maternità, possono presentare una sola domanda alle sedi dell’INPS che provvederanno successivamente a trasmettere ai Comuni le richieste prive dei requisiti per la concessione dell’assegno erogato dall’Istituto.


Competenze del Comune
Verifica dell’ammissibilità o meno alla concessione del beneficio

Orario al pubblico
Mercoledì  15,15 - 17,30 - venerdì 9,30 - 13,30

 

Chi contattare

Personale da contattare: Giomi Carlotta, Rinaldi Roberta

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
Stabiliti dall’ente erogatore, INPS

Costi per l'utenza

Il pagamento del contributo viene effettuato dal I.N.P.S.

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: da definire

Allegati

Modulo domanda: domanda_assegno_maternità.pdf (Pubblicato il 23/01/2019 - Aggiornato il 23/01/2019 - 385 kb - pdf) File con estensione pdf
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Via Ferruccio, 4 - 57025 Piombino (LI)
PEC comunepiombino@postacert.toscana.it
Centralino +39.0565.63111
P. IVA 00290280494
Linee guida di design per i servizi web della PA

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494

IT 82 T 01030 70720 000004200020

Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it